Oz è un concetto, è l'assimilazione e al tempo stesso l'indifferenza verso i canoni e ai codici. "SCAVARE", è l'azione che ha mosso lo spirito formale: segni impressi nella materia che costituiscono le radici del tempo e della tradizione. L'intenzione formale era quella di racchiudere questi concetti in un oggetto; decostruire il pensiero e la forma plastica, in un risultato di assoluto equilibrio.

I "graffi" impressi nella materia sono gesti di rottura e di una certa violenza, ma anche benevoli, perché si ricompattano per uno scopo specifico: quello di accogliere l'acqua e farla defluire nuovamente nella materia. L'invito a chi sceglie questo concept set è quello di parlarne come si argomenta su un'opera d'arte, perché oltre ad assolvere alle sue funzioni precise, è avanguardia. Una piccola digressione intellettuale calata in una realtà, quella del bagno, diventata nobile per una scelta che muove il pensiero.